Notizie
Magazine
11 Luglio 2016 11:19

Sofferenze senesi, rinascite sarde e abruzzesi

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti
Un Bontempi Junior anni '70 (by Little Bitchard - https://youtu.be/vgJjXQFZ4TI)
Lo stato dell'economia La settimana inizia maluccio: Milano perde e l'industria fa segnare il primo calo del 2016. Intanto, l'onda lunga della Brexit, sommata alla debolezza ormai strutturale del sistema bancario italiano, la scorsa settimana ha spinto i riflettori sulla più antica banca del mondo, il Monte dei Paschi di Siena. Andando con ordine, tutto è cominciato lunedì 4 luglio quando il Financial Times ha pubblicato in prima pagina un retroscena sulle trattative tra Roma e Bruxelles in fatto di ricapitalizzazione degli istituti banc
Notizie
Magazine
02 Luglio 2016 12:23

Il conto della Brexit, il dopo Ior e i black manager

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti
Lo stato dell'economia Quella che si sta concludendo, è stata – e non poteva essere altrimenti – la settimana del dopo Brexit. Si potrebbe quasi parlare di “svariate sfumature di Brexit”, parafrasando un celebre e scabroso best seller di qualche anno fa. Già, perché la decisione della Gran Bretagna di uscire dall'Unione Europea uscita dalla urne ha mostrato subito molteplici conseguenze, dagli effetti, forse, ancora da comprendere appieno. Lunedì infatti è proseguito il crollo delle Borse, con il record negativo di Milano (-3,94%) che ha poi
Notizie
Magazine
24 Giugno 2016 11:08

Se ne vanno

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti e Antonio Leone
Enoch Powell, foto di Alan Warren (CC BY-SA 3.0)
Lo stato dell'economia   È successo. Con una percentuale neanche tanto risicata, il 52%, e il voto determinante degli over 50, gli abitanti del Regno Unito hanno scelto l’uscita dall’Unione Europea. Il primo ministro Cameron ha annunciato che in ottobre, in occasione del congresso dei Conservatori, si dimetterà. Le borse, mentre scriviamo, vanno a picco (
Notizie
Magazine
17 Giugno 2016 17:06

La Francia in piazza e i robot per gli investimenti

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti
La manifestazione del 14 giugno a Parigi, foto di Patrick Janicek (CC BY 2.0)
Lo stato dell'economia C'era una volta la concertazione, potremmo dire. Ma no, questa volta non c'entrano il premier Matteo Renzi e i sindacati nostrani, ma i loro omologhi d'Oltralpe. A Parigi infatti questi giorni di giugno saranno ricordati come quelli delle proteste contro la Loi Travail, la legge di riforma del lavoro che martedì 14 ha portato in piazza un gigantesco corteo che ha sfilato da Place d'Italie fino a Les Invalides per chiedere il ritiro della legge. La manifestazione è stata costellata di scontri violenti tra casseur e forze dell'ordine, con un bilancio finale di 42 fermi e 40 feriti.   Ma cos'è che fa discutere tanto i francesi? La nuova norma prev
Notizie
Magazine
10 Giugno 2016 14:01

I dubbi di Janet, le spese di Mario e la tassa sulla Coca-Cola

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti
Lo stato dell'economia Il centro della scena, in questa settimana che sta per terminare, è stato occupato da tre delle banche centrali più importanti, per valuta e bacino economico di riferimento, del mondo: la Federal Reserve negli Usa, la Banca centrale europea e l'omologa britannica Bank of England. Lunedì gli occhi erano puntati sul discorso della presidente della Fed Janet Yellen dalla quale si attendono notizie su quando ci sarà un nuovo rialzo dei tassi d'interesse sul dollaro: ora, quello che è venuto fuori, è che per via dei dati sul lavoro che sono stati piuttosto deludenti – più 38mila posti di lavoro creati a maggio, il dat
Notizie
Magazine
03 Giugno 2016 11:09

Visco, il reddito minimo in Svizzera e l'economia dei lavoretti

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti
Il più grande manifesto del mondo per il reddito minimo, Ginevra, 16 maggio 2016, foto di Julien Gregorio (CC BY 2.0)
Lo stato dell'economia Martedì il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco ha reso note le Considerazioni finali, per la prima volta presentate dopo l'assemblea generale dell'Istituto di via Nazionale, il 28 aprile, e ha delineato per l'Italia un panorama  lenta crescita che ha bisogno di stimoli maggiori. Servono quindi più riforme, più investimenti pubblici e un intervento che alleggerisca il costo del lavoro e sostenga i redditi più poveri, ha sostenuto Visco. E ancora, ha de
Notizie
Magazine
27 Maggio 2016 13:20

La Grecia salva e i Millenial ottimisti

POPWEEK, l’economia di una settimana

di Marina Scotti
Lo stato dell'economia C'è voluta una maratona di 12 ore, andata avanti all'Eurogruppo fino a tarda notte tra martedì e mercoledì, perché la Grecia ottenesse nuovi aiuti e il taglio del debito a partire dal 2018. Come racconta Repubblica, il governo di Alexis Tsipras riceverà nuovi aiuti per 10,3 miliardi, mentre il fondo europeo di stabilità studierà un piano per ridurre gli interessi sul debito che oggi ammonta a 311 miliardi. Il Fondo monetario internazionale, che auspicava un alleggerimento più incisivo per partecipare al salvataggio, in prima battuta ha dato il suo ok, salvo poi